Winners Walk Marathon, la prima edizione!

winners'

Sono le tre del mattino, la sveglia suona anche se io in realtà sono già sveglio da circa 30 minuti. Mi sento molto emozionato per ciò che stiamo per fare. Molto tempo addietro, si parla ormai di quasi due anni fa, avevo avuto l’idea di lanciare una maratona “Run for Web” per diffondere la cultura digitale anche nelle fasce più lontane dal cavo digitale. Comunicai l’idea a Max, allora Responsabile Marketing della Daniele Bogiatto Company, che ne fu subito entusiasta. Nell’ elaborazione delle sue idee preferì, invece della classica email, inviarmi un file audio per espormi al meglio il tipo di programma. Ascoltai il file ma il passo successivo non avvenne. Dedicammo la nostra attenzione consapevole ad altri progetti e l’idea e il file audio rimasero in “archivio”. Durante il grande cammino aziendale di consulenza arrivò il momento in cui come clienti avevamo alcune della persone più famose nei vari settori tra cui Max Calderan, il runner più estremo di tutto il mondo.

Ricordo con piacere i momenti passati con lui per le varie attività in cui ebbi l’ opportunità di imparare molto, anzi, moltissimo. Esposi anche a lui l’idea di una maratona con questo obiettivo, anche se ovviamente non ero ancora convinto altrimenti l’avrei fatta, e lui mi disse che un giorno quando sarei stato pronto lo avrei sentito. Ovviamente non collegai la risposta ad una domanda che feci a Max, domanda che recitava “Max, ma come fai a fare quello che fai?”…e lui mi rispose “semplice, infilo le scarpe e faccio il primo passo”. Illuminante nella sua semplicità. Ora dobbiamo fare un salto a circa due settimana addietro. Sto facendo la mia camminata mattutina di allenamento della durata di un ora e, come faccio di solito, sto ascoltando dal mio iPhone diversi file audio formativi che ho caricato in playlist. Per un arcano motivo quella mattina la playlist non va in riproduzione automatica e nel momento in cui l’ultimo file arriva al suo termine sento la voce di Max “Ciao Dani, con questo file….”

CIMG2023

Il file di due anni addietro era stato caricato nella sincronizzazione con il mio MacBook Pro e tornava a cercarmi autonomamente. Sto per staccare quando penso….aspetta, ascoltalo tutto, cogli il momento. Continuo la mia camminata e questa volta sono pronto, sento la giusta vibrazione. Max ora solca anche lo spazio tempo!
Arrivo a casa, sono le 8 del mattino. Ho preso la decisione, è il momento della prima Walking Marathon. Parte la macchina del Bogiatto Group, ne parlo con Jenny che consiglia una mezza maratona che sia fattibile anche per la maggior parte delle persone Due mattine dopo Max ed io siamo alle sei del mattino sulla spiaggia del St Armand Circle a Sarasota per una camminata al sorgere del sole. Definiamo quindi i passaggi generali sino a quando ad un certo punto Max si ferma e imprime i piedi nella spiaggia creando un W come segno di vittoria tramite le sue impronte. Geniale! Il marchio è pronto. Passiamo alla produzione di magliette e cappellini, percorso, punti di ristoro (che diventeranno i Pierstop). Caterina completa il passaggio della produzione del materiale con il supporto di Chiara. Veloci e decisi. La prima Winner’s Walk è pronta. 21097 metri proprio come aveva detto Max Calderan; infila le scarpe ed inizia a camminare.

Sono le 3,30, accendo il motore e mi sposto all’ incontro all’ EagleCamp. Quindi via sino al punto di partenza a Bradenton Beach. Notte fonda, tutti insieme per il discorso iniziale.Quindi il via. Dentro di me mi sono giurato che avrei evitato di fermarmi sino al taglio del nastro del traguardo. Un’ esperienza straordinaria. Camminare, parlare, faticare e condividere il momento insieme a persone a cui tieni. Un misto di voglia di vincere e in contemporanea di gioire per la vittoria altrui (elementi che vanno leggermente in contrasto). La grande vittoria è il fatto che nessuno ha mollato e tutti hanno raggiunto il traguardo. Questa è la parte veramente importante. La Winner’s Walk Marathon è un viaggio di consapevolezza che rispecchia perfettamente la vita. Parti per il primo miglio insieme ad alcuni compagni di viaggio. Di essi una parte sarà accanto, altri indietro, altri avanti. Qualcuno potrebbe mollare, magari poco dopo l’inizio oppure proprio verso la fine. Altri invece può sembrare che stiano per mollare ed invece alla fine saranno quelli che ce la faranno. L’ultimo miglio reca il mondo totale di emozioni che si sono accumulate durante il tragitto. E’ proprio in quel momento che vedi nastro del traguardo e raccogli tutto quello che rimane sino a provare la soddisfazione di portare il piede oltre la linea. A quel punto che guardi chi ti sta intorno e consapevolizzi chi per la prossima avventura avrà la grinta e il coraggio di arrivare sino in fondo. In tale momento sai che hai dei compagni di viaggio affidabili capaci di gettare il cuore oltre l’ ostacolo.

ps – voglio solo far notare che Andrea Immacolato, vincitore di questa prima edizione, ha allungato il passo dicendo “faccio dello streching”….ed è partito come un treno!

CIMG0354

dan bogiatto

About dan bogiatto

Ideatore del metodo Business Family Engine, presidente e co-fondatore del Bogiatto Group, Dan Bogiatto, insieme a sua moglie Jenny, i suoi figli e tutta la famiglia intenzionale, ha votato la sua vita ad aiutare tutte le persone che lo desiderano a sviluppare e implementare l'impresa a controllo famigliare ottenendo un BUSINESS di successo INSIEME a una FAMIGLIA di successo.

One Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.