Jenny Space. Sono sulla spiaggia di Bellaria con i bambini, mentre Daniele sta tenendo un intervento ad una convention, noi ne approfittiamo per goderci l’ultimo sole settembrino. Mentre i ragazzi giocano vicino a me, rileggo alcune parti dell’ultimo libro di Daniele scritto con Charlie Fantechi, Web Monster e Conventional Marketing.

libro_web-monster-500x500

Rileggo alcune parti che avevo segnato con l’antiestetica orecchietta. Sono nel punto, a pag. 109, in cui Daniele chiede che cosa ci emoziona sul serio, e chiede che cosa avremmo risposto quando ancora eravamo bambini e  parole come “denaro, potere e mercato” ci sarabbero sembrate tanto lontane quanto noiose.

Unknown

Chiudo gli occhi, la voce potente di Cristicchi attraverso la magnifica canzone “ La vita all’incontrario” mi riempie la testa e mi pare quanto mai in tema, sento la sabbia sulla pelle e il sole caldo sulle palpebre. Torno indietro nel tempo e mi cerco ancora bambina, pochi anni e tanti sogni in un cassetto senza confini.

MAGIA_E_SOGNI_4a5b1f7053981

Sono sempre state 3 le professioni che ho desiderato fare fin da quando ho memoria. La scrittrice, la veterinaria e la volontaria in missioni lontane.

Daniele ogni tanto mi prende in giro perche’ mi dice che parlo e scrivo in maniera estremamente diversa. In effetti e’ vero, scrivere per me e’ una grande passione ed e’ un sogno che ho in parte realizzato. Solo in parte, per ora. Il desiderio di fare la veterinaria si e’ infranto in un momento preciso. Ricordo bene l’immagine di me, avro’ avuto circa 10 anni, che prendo fiato fuori dalla porta del veterinario, dopo che mi aveva permesso di assistere all’operazione all’intestino della mia adorata cagnetta Laika, compagna di mille giochi e avventure nei boschi. L’ultimo invece e’ il mio grande obiettivo  futuro. Sono anni che vedo nella mia mente la Casa della Luce. A dispetto del nome non ha impronta religiosa ma di risveglio personale.

nebula_rail_light_3578_after-1

Un luogo in cui le persone che si sono spente, che magari hanno perso tutto e non vedono piu’ un futuro, possono riaccendersi alla vita, attraverso la formazione e l’apprendimento.
Questa e’ la parte dedicata al sociale che voglio realizzare con il nostro Bogiatto Group, questo e’ cio’ che ho sempre desiderato.Sono tornata indietro nel tempo e quando ho riaperto le palpebre piu’ che mai mi sono accorta di essermi portata dietro qualcosa che mantiene la luce negli occhi della bambina che ero e non ho mai smesso di essere.

About Jenny Bogiatto

One Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.