Oggi doveva essere una normale giornata di lavoro ma gli imprevisti erano alle porte. Intanto una lezione che ho imparato è che il caos per manifestarsi predilige decisamente la giornata del   lunedì.Una legge che possiamo aggiungere al manuale di Murphy Beatrice ha iniziato a star male all’una di notte, tanto per precisare che era già lunedì, a causa dell’influenza intestinale che tanto imperversa tra i bambini, e non solo, in questi giorni.Una scena degna dell’ esorcista. Vai di straccio notturno. Per riuscire a gestire la nottata io mi sono trasferito nella camera dei nostri figli al posto di Raffaello mentre lui, che iniziava a non sentirsi bene, andava a dormire con Jenny. Beatrice mi ha fatto tanto tenerezza. Prima di riaddormentarci le avevo detto che in qualsiasi momento poteva svegliarmi ed invece quando è stata nuovamente male mi ha svegliato solo quando si era ripresa per non disturbarmi. Piccolina…Così la nottata è stata quasi in bianco, poi alle 7,10 si sveglia Raffaello con il mal di testa e dopo pochi minuti è chiaro che si è preso la stessa cosa. Leonardo sembra immune e pur con la tosse va a scuola.

influenza

Jenny e io siamo un po’ intontiti non so se per l’influenza alle porte o per la notte in bianco. Così dall’infermeria Bogiatto parte la giornata con i programmi stravolti. Gli impegni di lavoro di Jenny sono andati all’aria e io cerco di compensare come riesco. Questo mi fa pensare all’imprevedibilità della Vita, le possibilità ogni giorno che tutto cambi, in bene o in male, sono più alte rispetto alla certezza di trovarle uguali.Sembra che alcuni elementi siano immutabili me è solo una grande illusione e la nostra esistenza è di una fragilità estrema ed è proprio questo che la rende bella ed entusiasmante perchè ogni secondo che viviamo è un miracolo di equilibri che sfidano le leggi del caos. Eccomi trasformato nel filosofo dell’ influenza, una sorta di Platone dello starnuto!

About Jenny Bogiatto

Leave a Reply

Your email address will not be published.