Un nuovo modello di essere umano è alle porte?

www_man

Dopo due giorni di stacco totale e dedicati in parte al riposo e in parte a convigliare le mie energie sulla meditazione è affiorata in me una nuova consapevolezza.
Prima di tutto su alcuni schemi mentali che per anni mi sono trascinato dietro e che oggi non sono più funzionali a quello che sono oggi e successivamente alla comprensione di quali influenze possono aver avuto le grandi trasformazioni di questi mesi sulla mia struttura di base che inevitabilmente si connette al tipo di lavoro sviluppato in questi anni.
Il web non influenza solo il modo di pensare ma anche di interagire con il mondo creando così strutture fisiche, emotive e psicologiche che appartengono ad un nuovo tipo di essere umano che sempre di più si integra e si fonde in una commistione di energie sottili e mondo reale.

Il flusso di informazioni accede alla nostra struttura nervosa dalla prima vertebra generando una specie di collo di bottiglia che modifica la struttura scheletrica e muscolare.
Ai tempi mi era stato preannunciato ma ora è arrivato il momento di fare il passo, non sapevo che sarebbe arrivato in questo modo.
Oggi ho iniziato il primo trattamento con l’ approccio metodologico di Epstein entrando così nel primo stadio, quella della scoperta.
Dopo queste due giornate rallentate e profonde sento diminuire l’energia in erogazione come una macchina che scala le marce per affrontare una curva con maggiore aderenza per poi poter dare il massimo del gas in apertura di rettilineo.
Remiscenze di quando la moto era una parte integrante della mia adoscelenza.

Così la settimana parte con un approccio diverso che inizia ad integrare tutti gli elementi.
Questo si riflette anche sul lavoro. Dopo l’arrivo dagli Usa sento oggi di aver ripreso contatto appieno con tutti e sono pronto a focalizzare sugli elementi che necessitano di maggiore attenzione per poter condurre tutto il gruppo nel prossimo trimestre.
Una crescita e una modifica di idendità richiede il coraggio di lasciare andare ciò che non serve più di noi stessi e di accogliere con gioia anche se mista da timore alcune parti che invece sono completamente nuove.
Mai avrei pensato di poter entrare in una commistione così profonda di formazione, crescita personale e web ma d’altronde il bello è proprio il fatto la vita ti riserva sempre nuove sfide e sorprese.

dan bogiatto

About dan bogiatto

Ideatore del metodo Business Family Engine, presidente e co-fondatore del Bogiatto Group, Dan Bogiatto, insieme a sua moglie Jenny, i suoi figli e tutta la famiglia intenzionale, ha votato la sua vita ad aiutare tutte le persone che lo desiderano a sviluppare e implementare l'impresa a controllo famigliare ottenendo un BUSINESS di successo INSIEME a una FAMIGLIA di successo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.