Jenny Space. Questo fine settimana è stato dedicato a curiosare con tutto il Team per i vari Flea market della nostra zona. Sabato ci siamo allontanato fino ad Auburndale e al Big Top Flea Market di Tampa, mentre oggi è stata la volta del mitico Mustang a Pinellas park.

DSC08667

Personalmente adoro girare  per mercatini per svariati motivi. La parte piu’ evidente è quella commerciale, scoprire articoli curiosi a prezzi appetibili da altrettanto curiosi venditori.

DSC08682

L’altra parte meno evidente è quello di osservare tante persone diverse, sia quelle che girano per acquistare che quelle che vendono. Spesso dietro ai banchetti che propongono gli articoli piu’ inverosimili ci sono intere famiglie, passando dai nonni fino ai nipoti. Guardando bene in giro si scopre anche tanta gente strana..

DSC08704

Oggi nel girare ci siamo separati dato che cercavo dei regali di Natale per tutta la famiglia, per non rovinare la sorpresa sono andata in giro da sola. Ho avuto cosi’ la possibilita’ di confondermi tra la gente in tutta tranquillità. D’un tratto mi è parso di trovarmi in un operoso formicaio, un mondo dentro al mondo.

4545887219_3e9ea41fbd_z

Forse è lo stesso per le nostre vite, per i nostri interessi, per le persone che frequentiamo. Ogni mondo intanto ha un linguaggio diverso, una parte superficiale comune a tutti gli altri, una parte poi fatta di termini mirati, appositi per ogni settore. Attrezzi, storia, esperienze che circolano veloci in questo mondo di bolle che ci circondano. Ci sono bolle grandi e bolle piccole e soprattutto bolle nelle bolle, piccole fino a che non scompaiono e ci troviamo da soli. Un facile esempio è quello degli hobby provvisori. Di colpo arriva la passione per il modellismo navale? Allora appaiono attrezzi con noi sconosciuti, parti di navi dai nomi irricordabili, siti specializzati, forum agguerriti con notizie al cardiopalma sull’ultimo tipo di imperdibile colla. Voglia di bowling? Via di attrezzatura tecnica, negozi di nicchia,video tutorial che in confronto la corazzata Potemkin è appassionante come la serata degli Oscar.

An_Uncomfortable_Situation_by_MrStuntman-500x400

Ci sono le bolle famigliari, con le tradizioni sul ripieno degli agnolotti o gli aneddoti sulla cugina sorda che si ubriaca ad ogni festa. Ci sono le bolle scolastiche, con i compagni amati e odiati e i professori che ci sapevano incantare. Ci sono le bolle lavorative, enormi,che spesso assorbono le bolle vicine con sistematico ritmo. Alla fine,dentro tutto, ci siamo noi, nella nostra bella e unica bolla personale.

DSC08706

E nel nostro mondo ci sono le parole gridate e quelle non dette,ci sono le frasi che adoriamo utilizzare e quelle che ci fanno irrigidire, ci sono i ricordi che ci fanno sorridere e quelli che ci fanno star male. Ci sono le persone che amiamo e quelle che vorremmo dimenticare, gli amici che ci fanno ridere e quelli che ci fanno sbadigliare. Ci sono i gesti che facciamo e quelli che vorremmo fare, le emozioni che ci sorprendono e gli sguardi che ci comprendono. Ci sono i perimetri entro i quali ci muoviamo e i limiti che invece vorremmo superare.

30407_126100010738429_120741101274320_328141_1837234_a

Al netto di tutto ci siamo proprio noi, come l’ago di una grande e invisibile Bilancia Emozionale che regge gli equilibri, se mai ci sono stati, della nostra impagabile Vita.  Jenny

About Jenny Bogiatto

2 Comments

  • HeLLeR ha detto:

    Parole e immagini… dette, pensate, riflesse… fotografie di attimi in cui tutto cambia e corre velocemente per recuperare l’unica cosa che non torna indietro, il tempo… e scorrere abbandonandosi al flusso di una breve lettura, piccoli attimi elastici, senza forma, che diventano pensieri, e diventano cose 😀
    Tutto ciò è possibile in un mondo in cui l’immaginazione non è sedotta da alcun limite, ma è libera di esprimersi diventando realtà.
    Oggi leggo e… sorrido!

    Grazie

  • giovanni ha detto:

    un saluto dall’italia infreddolita……

Leave a Reply

Your email address will not be published.