Jenny Space. Ci siamo, la prova del Summer Camp dei bambini ha avuto un ottimo riscontro positivo e abbiamo deciso tutti insieme di fare questa esperienza per 4 settimane, fino a fine mese. Poi per 10 giorni prenderemo l’auto e andremo alla scoperta dell’America on the road, dove ci portano le ruote, a scoprire un volto diverso di questo variegato paese, fuori dalla Florida. Al nostro ritorno arriverà il nostro Team quasi al completo e si aprirà un nuovo entusiasmante capitolo. Come dicevo, dopo la giornata di prova,

DSC03994

nella quale erano emozionatissimi, anche per le modalità di svolgimento della giornata. A Leonardo e Beatrice, essendo piu’ grandi hanno una routine diversa. Ad ogni bambino viene data una lista dei compiti che vano svolti nella giornata, passando dai vari laboratori. I ragazzi girano anche da soli per la scuola, un vero e proprio campus, per svolgere tutte le attività. Cosi’ hanno studiato con i compagni, ognuno ha un compagno, un buddy, che li aiuta in caso di difficoltà, sono stati in libreria a leggere, hanno fatto un sacco di sport, sono stati nel laboratorio degli animali. Leonardo ha raccontato molto divertito che mentre passava con il compagno davanti al laboratorio di zoologia ha sentito un urlo, sono andati a vedere e hanno trovato una bambina con il serpente che le era scappato durante un compito che doveva svolgere e le si stava infilando sotto la maglia. Per noi fantascienza. Essendo il giorno di prova loro non hanno pututo partecipare alle attività all’esterno e hanno guardato con malinconia il pulmino che portava i loro compagni all’esterno per la caccia al tesoro.

school-bus-resized

Anche io voglio andare a scuola li’!! Raffaello invece dopo una prima malinconia iniziale, che ci ha fatto andare via con lo stomaco stretto, si è divertito moltissimo e abbiamo dovuto insistere per andare via alle 17, mentre giocava a palla con una nuova amica. Ogni settimana avrà un tema diverso, oggi inizia la settimana delle Olimpiadi, faranno tutto in tema, con giochi sportivi come la corsa nei sacchi, un classico qui. Oltre ad essere contentissima per la loro esperienza, questi nuovi orari ci portano anche ad avere del tempo solo per noi, come non ci succedeva da tempo. In America, poi di girare da soli non ci era mai successo dal 1995. Cosi’ venerdi’ ci siamo presi uno spazio per girare insieme e ci siamo divertiti come due ragazzini.

DSC03999

Anche dopo 22 anni che siamo insieme rimane sempre un piacere  immenso avere del tempo solo per noi, tanto è importante stare con i bambini tutti insieme allo stesso modo è importante avere del tempo solo per noi. Coltivare gli spazi di coppia, oltre che piacevole è una base essenziale per poi stare ancora meglio tutti insieme. Cosi’ per queste 4 settimane si apre una nuova routine, divertente e impegnativa. A scuola ognuno si porta da mangiare con il box lunch, il pranzo e 2 spuntini. Siccome a me non piace che si nutrano con pasti precotti da scaldare al microonde della sala mensa, come fa la quasi totalità dei bambini qui, al mattino mi alzo presto per preparargli tutto fresco.

ratatouille5

Tra riso e pesce da cuocere, frutta fresca da pulire e mettere nei contenitori (tra l’altro ad ognuno la sua a seconda dei gusti. Oggi era il turno di mirtilli e ananas) insalata da preparare, condimento vinagrette da mettere nelle boccette, acqua da miscelare con i sali minerali per via del caldo, al mattino mi sento tanto come il topo cuoco del cartone Ratatouille…

About Jenny Bogiatto

One Comment

  • Oscar Platone ha detto:

    Nel 1987, il primo impatto con gli USA fu per me la summer school. Nonostante il timore iniziale, in poco tempo ho fatto delle amicizie che sono durate molto molto tempo :-))
    Una grandiosa esperienza, che auguro al vostro trio di vivere al meglio! :-))

Leave a Reply

Your email address will not be published.