Jenny Space. Questa mattina ci siamo svegliata nella magnifica St. Augustine pronti ad affrontare al meglio la giornata del compleanno di Daniele. Alle 9.45 siamo partiti alla volta di Savannah, il cuore antico della Georgia.

DSC01917

Il viaggio e’ stato molto istruttivo e piacevole, mentre i ragazzi facevano gli origami noi ci siamo messi a parlare del nuovo libro che Daniele ha iniziato a scrivere ieri sera. Ci siamo confrontati a lungo, Daniele spiegandomi cosa aveva scritto ed io dandogli nuovi spunti per avanzare attraverso le mie domande. Ho trovato la sua idea stupefacente e assolutamente innovativa anche per il mercato americano. E’ sempre meravigliosa l’energia che sprigionano i viaggi, siamo partiti da un solo giorno ed e’ gia’ nato un progetto grandioso che con buone probabilita’ sara’ gia’ a buon punto al nostro ritorno. Tappa intermedia del viaggio il Visitor center della Georgia, sempre presente dopo un nuovo confine di stato,per rifornirci di depliant, mappe  e naturalmente della foto di rito.

DSC01879

I nostri artisti del sedile posteriore hanno particolarmente apprezzato i cartoncini dei depliant che hanno preso e a fine viaggio eravamo ricoperti di animali di carta di ogni genere.. La nostra meta e’ stata il ristorante che avevo prenotato online diversi giorni fa, un posto speciale che ho scelto per festeggiare il compleanno di Daniele, The Pirate’s House.

DSC01883

Un museo-ristorante bellissimo, in pratica un ristorante ricavato in un’antico ritrovo di pirati del 1700, i muri e buona parte della struttura sono rimasti gli stessi, hanno costruito solo il ristorante all’interno modificando al minimo i dettagli, infatti e’ anche riconosciuto come sito storico. E’ stato molto emozionante pensare a cosa poteva essere accaduto un tempo tra quelle mura.

DSC01887

Dopo aver lasciato i bagagli in albergo abbiamo avuto la brillante idea di dirigerci verso il centro storico a piedi, dato che distava secondo Google maps solo 10 minuti. Non abbiamo considerato l’aria da forno e dopo poco avanzavamo in equilibrio precario sulla lingua nonostante avessimo fatto sparire  in un attimo 2 litri di Gatorade. Dato che io sono comunemente nota per quella che ricorda a tutti, grandi e piccoli, di mettere la crema solare, 4 paia di occhi familiari guardavano con ironia il mio colorito rosa confetto. Ho avuto la prontezza di spirito di non cogliere i commenti e dire ai ragazzi che era un monito per cosa poteva succedere loro non mettendo la crema..difficile dato che viaggio con spray solari imboscati in ogni dove.. comunque mi sono arrampicata sui vetri ma ha funzionato perche’ si sono distratti e non hanno infierito.

DSC01955

Dopo un bel giro nel distretto storico della citta’ veramente caratteristica e affascinante, con strutture che ricordano vagamente quelle di New Orleans, verso le 17.30 li ho portati in una gelateria storica del posto, una vera istituzione, sempre scovata su Trip Advisor, che e’ Leopoldo’s.

DSC01960

Un posto molto anni 60, con elementi del periodo tra i quali spiccava uno splendido Juke Box, che produce gelato artigianale veramente squisito. Dopo esserci fermati al volo in un negozio di giocattoli vintage, nel quale Daniele ha trovato .. sara’ un “caso”..i personaggi di Matrix, Neo, Trinity e Morpheus in scatola originale del 2000, a soli 10 dollari l’uno,ci siamo diretti a Tybee Island per una rilassante pausa serale sulla spiaggia.

DSC01971

Il posto e’ molto divertente, diverso da Savannah, piu’ stile onde e surf.  Alla sera, Beatrice, Raffaello ed io siamo tornati in albergo, mentre Daniele e Leonardo si sono diretti verso l’ultima sorpresa della giornata , un Ghost Tour che qui e’ gettonatissimo dato che Savannah e’ per eccellenza la capitale Ghost a stelle e strisce. C’era cosi’ tanta gente che nonostante la prenotazione hanno dovuto aspettare il turno delle 22.

L’aspettativa e’ stata premiata da un tour soprattutto istruttivo sui vari accadimenti di cronaca nera della citta’. Non so come mai ma la prima cosa che mi hanno detto e’ che non andranno mai piu’ a dormire nei bed and breakfast. Varra’ solo per le citta’ infestate??

Jenny

About Jenny Bogiatto

2 Comments

  • Lucia Todisco ha detto:

    bellissimo,un libro.velocissimo l’effetto di questo viaggio…..
    Jenny,la tua crema solare l’hai data a me ahahahah…

  • Jenny Perotti ha detto:

    Lucia, che ridere, per fortuna che mi passa subito! Per la crema sono un’ accumulatrice seriale, ne ho 1 in ogni borsa, solo che la metto agli altri e non a me…finora…

Leave a Reply

Your email address will not be published.