Jenny Space. Il viaggio di questa mattina, con partenza da Kingsland e’ in direzione della mitica Daytona Beach. Mitica non solo per la sua storia, per le corse automobilistiche, per la spiaggia piu’ grande degli States in cui possono passare anche le automobili. Mitica per noi perche’ e’ la prima citta’ della Florida in cui siamo arrivati nel 1993, ed e’ da qui che e’ nato l’amore per questa terra per noi meravigliosa.

DSC04366

Ho ancora la fotografia di quando avevamo pensato di rilevare una pizzeria, esattamente, Graziano’s, vicino alla boardwalk della citta’. Tutte le volte successive che siamo tornati in Florida prima della nascita dei nostri figli, abbiamo soggiornato almeno per un periodo a Daytona Beach. Per questo motivo questa citta’ ci piace particolarmente, e tornarci ci fa fare un piccolo salto indietro nel tempo. Quando ci siamo sposati nel 1991, per il nostro viaggio di nozze siamo andati in California, altra terra bellissima, con la quale invece non era scattato il colpo di fulmine come in Florida. Mi sembra davvero incredibile che siano passati 20 anni dalla prima volta che siamo stati in America, quando avevamo appena 18 e 22 anni.

Quest’oggi siamo arrivati giusto nell’orario del pranzo, e siamo andati in un locale che su internet mi ispirava per l’atmosfera anni 50, si chiama Cracked Egg Diner.

DSC04358

L’atmosfera e’  in effetti vagamente anni 50, lo e’ molto di piu’ il loro marketing da cui penso trarremo buoni spunti per i prossimi menu’ Piacissimo. Il tempo di attesa e’ stato medio, dovrebbe indicare che il cibo lo cucinano davvero e non utilizzano alimenti precotti. Io ho ordinato un panino con la crab cake, letteralmente torta di granchio, ed era molto buono.

DSC04352

Un consiglio quando entrate in un ristorante nuovo e siete in dubbio. Andate prima nel bagno, normalmente la pulizia dei bagni rispecchia quella della cucina. Se i bagni sono luridi, scappate….

Dopo pranzo siamo andati nel nostro albergo e finalmente avevamo una vista sull’oceano bellissima. Sulla spiaggia di Daytona lo spettacolo e’ doppio dato che la spiaggia e immensa!

DSC04373

Siamo rimasti in camera un’oretta, il tempo di aspettare Daniele che faceva una riunione su Skype e poi finalmente tutti in spiaggia!

Era impossibile resistere al richiamo di questa sabbia. Siamo entrati in acqua tranquilli convinti di trovare una temperatura come quella della costa del golfo, ma alla prima gelida ondata ci siamo ben ricordati di essere dall’altra parte della Florida.

DSC04379

In compenso c’erano delle onde bellissime, peccato non aver portato le tavole. Ci siamo divertiti molto a saltarle finche’ il pensiero di essere in una delle parti della Florida con piu’ presenza di squali, ci ha fatti arretrare un po’.

DSC04396

In effetti anche se giochiamo io non smetto mai di pattugliare a vista l’orizzonte, e ad un certo punto ho visto un riflesso di luce su una pinna. Siamo arretrati tutti finche’ la pinna e’ ricomparsa un paio di volte, poi ne e’ spuntata un’altra e con sollievo abbiamo visto che erano due delfini che stavano giocando.  Andare in spiaggia e’ anche valso lo spettacolo di Daniele che ha indossato le sue scarpe ” palmate” che mi fanno sempre ridere tantissimo. In realta’ andrebbero indossate per andare in giro come normali scarpe da ginnastica. Questo mi sa che e’ il prossimo passo.. molto prossimo…

DSC04376

Giocando a riva a rotolarci nella sabbia con le onde, a termine del gioco eravamo tutti smerigliati come statuine di alabastro. Ci siamo ripuliti nel miglior modo possibile,  e siamo rientrati in albergo beccati dallo sguardo riprovevole di un’addetta delle pulizie che sembrava un’inflessibile bidella.

Dopo una mezz’ora eravamo rimessi a nuovo, lo stesso non possiamo dire del bagno, che dopo 5 docce  sembrava la simulazione del deserto del Sahara. Ci mancava solo Max che sbucava dal lavandino con il fuoristrada ed eravamo a posto.

In ogni caso belli freschi e lucidi siamo usciti diretti al lungomare di Daytona, meglio coosciuto come Boardwalk. La prima parte e’ molto moderna con negozi e ristoranti di ogni genere.

DSC04427

Man mano che si prosegue l’atmosfera e’ piu’ retro’ fino ad arrivare alle sale giochi in puro stile anni 80. Giochi compresi , dato che non penso li abbiano mai cambiati, c’era un Pac Man cosi’ vecchio che aveva ancora la clava. Daniele era entusiasta di aver giocato tutta la sera con soli 25 centesimi  a Galaga, totalizzando mezzo milione di punti.

DSC04442

Grande atmosfera, ci siamo divertiti molto con i giochi che vanno ancora a 25 centesimi e abbiamo accumulato abbastanza ticket da portarci a casa un bel pupazzo M&M’S, un aereo-dinosauro e un anello ragno, mica siamo stati li a smacchiare i giaguari…

DSC04443

Una bella e piacevole serata, con una temperatura caldissima e il rumore del temporale che si stava avvicinando. Lungo tutto il nostro viaggio abbiamo avuto sempre splendide giornate di sole, solo un paio di sere pioggia quando ormai avevamo terminato la giornata. Il vento ha soffiato  in nostro favore.

Il timone e’ saldo, la rotta e’ segnata, siamo pronti a tornare per indicare la rotta.

About Jenny Bogiatto

Leave a Reply

Your email address will not be published.