Profumo di ricordi di infanzia da Cracker Barrel

Questa sera la nostra famiglia al completo insieme a Miranda, Vittorio e Alessandro e’
andata a cena da Cracker Barrel, un ristorante facente parte di una catena americana
che ha deciso di rimanere legata alla tradizione e che quindi propone piatti tipici degli
Stati Uniti serviti in un’atmosfera caratteristica vecchio stile. Vi sono bandiere a
stelle e strisce accostati a vecchie pubblicita’ anni 50, arnesi rustici appesi al
soffitto e grandi tavoli in legno su cui mangiare. Fuori dal locale vi sono sempre molte
sedie a dondolo in vendita di varie foggie e misure, tutte da provare, e vecchi giochi da
tavolo come scacchi o dama a disposizione di chi si vuole fermare a divertirsi un po’.


Entrando nel locale, la prima parte e’ costituita sempre da un grande shop piacevole da
esplorare perche’, rimanendo in tema old style, vi sono in vendita riproduzioni di vecchi
gioccattoli, dolci ed alimenti che andavano per la maggiore parecchi anni fa. Sembra di
fare un tuffo nel passato, tanto che anche Vittorio vedendoli ha riconosciuto dei dolci
che gli venivano portati da piccolo dallo zio in arrivo dall’America. Come spesso accade
eventi nuovi ci fanno fare riflessioni interessanti. Cosi’ ho riflettuto su quanto siano
importanti per noi i ricordi di quando eravamo piccoli, slegati da qualsiasi
responsabilità, liberi solo di giocare e attorniati dall’amore incondizionato della
famiglia. Mentre eravamo a tavola ho mangiato una specie di frittata fatta con le patate
tagliate a striscioline e ho pensato a quando ero piccola e mio papa’ mi preparava il suo
piatto speciale che chiamavamo frittone.Questo ricordo mi ha riempita di nostalgia.
Proprio per reazioni come la mia, questo tipo di attivita’ commerciali funziona molto
bene perche’ si basa su quello che possiamo chiamare marketing emozionale. Ci vende dei
prodotti che non fanno leva sui nostri desideri presenti, bensi’ sui nostri ricordi
passati di periodi di norma felici come quello dell’infanzia. Acquistando questi
prodotti, toccando i giocattoli, e soprattutto annusando i profumi degli
alimenti,facciamo un salto indietro nel tempo e ci riempiamo di buonumore e
spensieratezza. Uno dei sensi che piu’ ci collega ai ricordi del passato e’ proprio
l’olfatto, basta un profumo familiare per scatenare una tempesta di emozioni. Se proviamo
a chiudere gli occhi e pensare al nostro passato c’e’ sicuramente un profumo che piu’ di
tutti vorremmo poter afferrare e portare con noi, per avere la possibilita’ di entrarne
in contatto nei momenti di necessita’. Personalmente ho trovato il mio profumo”feticcio”
nella catena di profumerie di Yves Rocher. Si tratta di una profumo al Lilla’, disponibile anche
in profumo in crema. Quando ero piccola, quando ancora c’erano i miei genitori, avevamo
nel giardino una grande pianta di Lilla’ che mia mamma amava curare, era una grande
pianta che produceva una miriade di enormi fiori che emanava un profumo meraviglioso

About Jenny Bogiatto

Leave a Reply

Your email address will not be published.