Problema od Opportunità? Due facce della stessa medaglia

Jenny Space. Qualche giorno fa Daniele una mattina si è svegliato e mi ha detto: “Ho pensato una cosa”. Tutti coloro che conoscono Daniele sanno che questa sua frase a volte può essere preoccupante perchè è un preludio ai cambiamenti  o alle novità da realizzare in tempi brevi, praticamente ieri. Questa volta però non si trattava di nuovi eventi da programmare ma di un nuova chiave di lettura degli avvenimenti che ci accadono. Daniele mi ha proposto di eliminare dal nostro vocabolario la parola Problema e sostituirla con la parola Opportunità.

PROBLEMOPPORTUNITY

Sono nomalmente pronta ai cambiamenti, alcuni mi rendono dubbiosa, altri, come in questo caso mi entusiasmano subito.  Nel nostro lavoro, gli imprevisti non sono solo all’ordine del giorno, ma a volte dell’ora. Iniziare la giornata pensando a tutti problemi da risolvere è pesante, iniziarla invece pensando a nuove opportunità da scoprire è molto stimolante. La situazione mi ha subito messa alla prova, siccome sono 12 giorni che Raffaello ha l’influenza intestinale, con nel frattempo 5 passati in tandem con  Leonardo e da ieri anche Beatrice, ci siamo chiesti come affrontare questa Opportunità . Veramente quando Daniele, dopo l’ennesima notte mia insonne per via dei malesseri dei bambini, mi ha chiesto “Che opportunità e questa?”, io d’impulso, ironicamente gli ho risposto ” Una bella opportunità di…Bip…”.   Ci abbiamo poi riflettuto insieme e abbiamo analizzato il programma fatto per le vacanze pasquali, molto interessante ma molto stancante in quanto comprendeva diverse tappe da fare in viaggio. Così abbiamo pensato di fare un’esperienza meno stancante in modo da far riposare anche i bambini dopo questo periodo impegnativo.

VIAGGIOVIAGGIO

Così nonostante tutte le sere che ho passato a  organizzare il tutto, abbiamo deciso di cambiare e fare un’esperienza più stanziale e riposante ma non per questo meno divertente. In più prima o poi approfitteremo del materiale preparato , che rimane in attesa del momento propizio. Viaggio a parte, questo diverso modo di affrontare gli eventi, i vecchi problemi diventano sfide curiose che aprono nuovi mondi prima neanche immaginati.  In ogni caso non voglio essere egoista e non voglio tenermi tutte queste opportunità, ne lascio anche agli altri, così si divertono un po’…

About Jenny Bogiatto

3 Comments

  • lucia merico ha detto:

    La parola “crisi” in cinese ha due significati: pericolo e opportunità. C’è sempre un altro modo per vedere le situazioni. Ogni volta che vi leggo penso a quanto sono stati “astuti” i vostri bambini ad avervi scelto come genitori. Lucia

  • Jenny Perotti ha detto:

    Grazie Lucia, sei sempre un Tesoro 🙂

  • m. rosaria schiano di cola ha detto:

    Ciao Jenny ti leggevo poco fà, e .. 12 gg. di influenza intestinale sono troppi … sono una mamma che 4 mesi fa ha scoperto di essere intollerante al glutine, al lattosio ed all’olio di oliva. Ho fatto controllare le mie figlie ed è stato lo stesso risultato. La bella notizia è che le ns. condiz. di salute sono migliorate anche per quanto riguarda i malanni di stagione. Ero arrivata al punto di sospettare che i mal di pancia di mia figlia fossero una scusa per non andare a scuola
    perchè non mi spiegavo tante ricadute.Era solo un intestino messo a dura prova da alimenti non tollerati e quindi facile preda di ogni virus. Naturalmente la medicina convenzionale non è di grande aiuto per quanto riguarda le intolleranze alimentari. Non è stato facile arrivarci. Ti consiglio di considerare la possibilità di far controllare il tuo bambino.

Leave a Reply

Your email address will not be published.