Milano chiama, due giorni consecutivi di importanti incontri

porta_nuova.jpg

Quanto tempo dall’ ultima volta che mi sono recato a Milano. La biglietteria automatica dalla quale ritiro il ticket acquistato via internet mi aspetta con la sua nuova impostazione grafica.Sono in largo anticipo e mi sistemo sull’ eurostar delle 7,55. Sul treno smaltisco le email importanti che però non posso inviare perchè mi sono dimenticato di prendere la chiavetta tre, aggiorno quindi l’agenda e poi mi dedico alla lettura del libro di Donald Trump “Non mollare mai”. Lo finisco prima dell’arrivo alla stazione centrale. Il primo incontro della giornata è con Barbara per definire le prossima attività come figura di superEsperto. L’ultima volta che avevo visto Barbara era all’ evento che ho tenuto a Torino, Business on the web. Il tempo sembra volare tante sono le attività.

Alle 11 attendo Guido Grandinetti con il quale definiamo e concretizziamo un accordo importante per il dbwebgate che presto verrà comunicato. Ci fermiamo solo per un pranzo in cui io mi ingolfo con i bucatini e le costine! Il lavoro con Guido sarà straordinario e tutto procede per il meglio, anzi riusciamo a portarci avanti nell’attività prevista. Il rientro a Macerata incombe e alle 16,30 ci salutiamo. Ancora un ultimo pezzo di lavoro con Barbara e quindi mi sposto nell’albergo che ha prenotato Jenny prima di recarmi all’ appuntamento serale. Il tempo di rinfrescarmi e sono già sul taxi. Trascorrerò una serata stupenda, non posso condividere in questo momento i nomi perchè sono legati ad un progetto che deve ancora vedere la luce e quindi ritengo di dover tenere la giusta riservatezza. Comunque è una serata straordinaria. Dopo la cena ci gustiamo la serata della moda che vede aperti i negozi sino alle 24 con gli stilisti nelle varie boutique di loro marca. L’ affluenza delle persone nelle vie centrali è straordinaria e penso che dovrebbe essere un’esperienza che il comune di Milano potrebbe ripetere con maggiore frequenza.

milano.jpg

Il rientro all’ albergo sarà solo all’ una di notte. Purtroppo la giornata non si chiude però bene perchè leggo un ultimo messaggio di Jenny che mi chiede di richiamarla. Beatrice non sta bene e putroppo io non posso rientrare. Domani Jenny la porta subito dalla pediatra, nel contempo i bambini non riescono a prendere sonno e il malessere che si era manifestato per Jenny durante le vacanza è salito sopra la media da quando siamo rientrati. Mi rendo conto di aver sottovalutato il rientro sia per l’aspetto organizzativo che per il semplice fuso orario oltre che non aver considerato che l’ equilibrio raggiunto in tre mesi negli Usa andava calcolato meglio. A volte chiedo, senza accorgermene, troppo a me e alla mia famiglia. Domani è l’ultima giornata e poi nel fine settimana abbiamo modo di riposarci. Questa sera, mentre scrivo,capisco che per l’aspetto personale non mi sento di buon umore. Qualsiasi cosa sviluppi come attività professionale essa diventa immediatamente secondaria se mi sento preoccupato per la mia famiglia. Ora vado a dormire, la sera non è mai un buon momento per raccogliere le energie con le quali focalizzarsi sulle soluzioni.

dan bogiatto

About dan bogiatto

Ideatore del metodo Business Family Engine, presidente e co-fondatore del Bogiatto Group, Dan Bogiatto, insieme a sua moglie Jenny, i suoi figli e tutta la famiglia intenzionale, ha votato la sua vita ad aiutare tutte le persone che lo desiderano a sviluppare e implementare l'impresa a controllo famigliare ottenendo un BUSINESS di successo INSIEME a una FAMIGLIA di successo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.