Jenny’s Space. Questa settimana abbiamo ritirato le pagelle dei nostri figli più grandi.Leonardo frequenta la  prima media e Beatrice la quarta elementare.  Siamo stati veramente soddisfatti dei loro risultati, hanno ottenuto entrambi voti molto alti e già questo ci ha resi molto contenti, ma ciò che ci ha fatto molto piacere è stato parlare con gli insegnanti riguardo al loro comportamento e al modo di relazionarsi in classe.

pagella-bart

Gli insegnanti si sono detti molto soddisfatti ed hanno espresso molti apprezzamenti. Siamo davvero fieri di loro, stanno crescendo bene. Inizialmente avevamo timore che le assenze dovute ai viaggi potessero dargli delle difficoltà e in effetti ogni volta al ritorno hanno studiato di più per recuperare e ci sono riusciti, e questo ci ha portati a fare una riflessione. Forse il fatto di impegnarci tutti, ognuno nel proprio settore, nello stare insieme anche nei momenti lavorativi è alla base anche di questi risultati. Il fatto che i bambini sentano alle spalle una famiglia unita che si impegna per stare insieme, perchè a volte è davvero complesso e faticoso organizzarci per lunghi viaggi anche di pochi giorni con tutta la tribù, li porta ad avere coportamenti diversi anche quando sono fuori dall’ambiente familiare. Su questo riflettevo pensando alla Psicogenalogia. La psicogeneaologia insegna a capire, accettare e ad evolvere il bagaglio psicologico che ci arriva dalla nostra famiglia, una vera  e propria tradizione familiare. Anche  a livello logico conoscere e capire le proprie radici non può che aiutarci a far crescere un albero della vita migliore. Quanto però questo bagaglio culturale influisce sul nostro comportamento? In pratica quanto c’è di nostro e quanto di acquisito? Non  mi sto riferendo solo ai genitori ma proprio al nostro albero genealogico. E’ vero che vi sono meccanismi quasi incisi a livello genetico che ci portiamo dietro da generazioni?

n29849464908_8061

E se è vero come fare a comprenderli e a risolverli? La Psicogeneaologia tratta proprio questi quesiti e lavora per portare delle risposte. Si tratta di vere e proprie eredità che spesso in maniera inconsapevole ci portiamo dietro tutta la vita. Senza entrare nel campo degli esperti ci sono piccoli attenzioni che possiamo fare da soli. Osservando con attenzione i comportamenti dei nostri parenti, in media di 2-3 generazioni, potremmo accorgerci con stupore di essere molto più simili di quanto avremmo potuto pensare anche nelle modalità di affrontare la vita. In pratica abbiamo ereditato molto più del naso a patata del nonno o  degli chiari della mamma, potremmo accorgerci di essere permalosi come tutta la linea femminile materna  e tendenti all’ottimismo come il ramo paterno della famiglia. Quanto allora siamo noi a formarci e quanto è già insito in noi? Scoprirlo potrebbe essere sorprendente.

About Jenny Bogiatto

Leave a Reply

Your email address will not be published.