Oggi ho molto riflettuto osservando le persone che ci sono in giro a Las Vegas. Le famiglie sono pochissime, per la maggior parte si vedono gruppi di uomini o donne, coppie e persone sole.

Molto spesso tengono in mano delle bottiglie di birre, fieri del fatto che in questo Stato sia possibile farlo senza nascondere gli alcolici dentro un sacchetto di carta marrone, come impone la legge americana in quasi tutti gli altri Stati.

IMG_3640

Verso sera le persone ubriache sono moltissime, urlano spesso, uomini e donne si incontrano sui marciapedi senza essersi mai viste prima e  divengono improvvisamente amiche per la pelle. Con buona probabilita’ il mattino dopo non saranno neppure in grado di ricordare i rispettivi volti.

Basta percorrere un piccolo pezzo della Strip, la strada piu’ famosa di Las Vegas, e ci si ritrova sommersi di volantini espliciti sulle prestazioni varie di uomini e donne. Naturalmente qui e’ tutto legale: alcol, prostituzione, gioco d’azzardo.

IMG_3684

Cosa succede a questa varia umanita’ che pare aver perso ogni cognizione mentre barcolla per strada?

Sono le stesse donne che la sera dopo rimboccano le coperte ai figli dopo aver preparato la cena? Sono gli stessi uomini che in impeccabile completo il lunedi’ tornano al lavoro e sistemano maniacalmente la loro scrivania? Probabilmente si.

Parlando con Silvia ieri sera, ho capito. Vengono qui a decomprimere lo stress di un film che non vogliono vedere, quello della loro vita. Vengono qui per premere il pulsante pausa, per vivere in una terra di mezzo, una terra di nessuno, e poi schiacciare nuovamente play con il piu’ radioso dei sorrisi.

Perdono ogni inibizione vivendo a tratti una vita parallela, come un telefilm di serie B trasmesso in un motel della route 66.

IMG_3686

Per loro Las Vegas non e’ la citta’ del peccato, e’ la citta’ che non esiste, senza memoria, il luogo in cui vestire i panni di un alter ego disinibito, che si dimentica di essere un triste attore.

Bisogna prendere Las Vegas per quello che e’, un sogno su misura. Allora puo’ divenire un piacevole viaggio pieno di luci e colori. Un fantastico mondo fatto di hotel a forma di castello di Mago Merlino, un luogo in cui Venezia puo’ anche essere a pochi metri dall’Egitto, un luogo in cui le montagne russe passano anche dentro gli Hotel.

IMG_3521

Un viaggio diverso pieno di luci e colori, di star e lustrini, in cui si passeggia per strada con la bocca aperta per lo stupore, come i bambini dentro un enorme negozio di giocattoli. Un salto fuori dal mondo, come Alice dentro la tana del bianconiglio.

Come tutti gli aspetti della vita la differenza siamo noi a farla, e di ogni luogo e situazione possiamo decidere di vederlo e viverlo secondo i nostri filtri. Cosi’ ecco come anche questa citta’ puo’ divenire un nuovo mondo da esplorare, un territorio nuovo in cui imparare qualcosa di diverso. In piu’ un posto in cui, come ieri sera, mi scambiano per la sorella di mio figlio Leo, non deve essere cosi’ male no?

Jenny

risata-cover

About Jenny Bogiatto

One Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.