La Spesa e la Trasformazione della Rana bollita

Jenny Space. Dopo la faticosa giornata di ieri, oggi inizia la prima vera giornata in America per il Team. Alle 11 siamo alla loro casa e li troviamo impegnati in faticose sessioni di nuoto e  vasca idromassaggio. Meno di mezza giornata e sono già perfettamente allineati con l’aria del posto. Per il primo pasto insieme scegliamo di fargli provare Barhills, un ristorante a  buffett a New Port Richey .

DSC05933

E’ un posto carino e alla mano, con poco piu’ di 5 dollari si mangia bene con vasta scelta di cibi di ogni tipo, mi sembra che il luogo e la cucina siano stati apprezzati.

DSC05936

Dopo pranzo è il momento di fare la spesa, ci dirigiamo al Publix e qui la squadra si divide in due team che mediano gli acquisti. All’angolo destro troviamo Max e Oscar impegnati in difficili scelte quali trovare la birra migliore e del buon cibo messicano

DSC05939

All’altro capo del ring, sezione salutista, troviamo Beppe e Giusy in testa, con Marco in appoggio quando non si annoia a morte come Daniele a fare la spesa. Antonio gioca da libero e non parteggia per nessun carrello.

DSC05940

Il risultato parla da solo, basta confrontare i due carrelli e notare che nella parte inferiore uno è pieno d’acqua, l’altro di birra…

DSC05942

Alla fine il trofeo scontrino lo conquista Antonio e finalmente usciamo dal super per il sollievo generale delle altre persone che non paiono cosi’ apprezzare il nostro bell’entusiamo tutto italiano.

DSC05944

Dopo la spesa ci dirigiamo a casa per scaricarla  e poi ripartiamo verso Clearwater per fare alcune commissioni e andare a casa nostra per la prima riunione serale  terminata con una bella pizza americana ordinata da Domino’s Pizza e ricevuta a casa.

domino pizzaLa foto principale che vedete è quella di una rana che oggi abbiamo trovato nell’auto guidata da Max, era grande e bellissima e messa in relazione a oggi mi ha ricordato una bella storia che ben si adatta alla giornata se usciamo dal fatto di conoscere le persone che l’hanno vissuta e pensiamo solo a 7 individui che di colpo si trovano a condividere tutto. Tempo spazi, decisioni e tanto altro ancora.

La storia è vera anche se un po’ crudele. Nel 1882 un esperimento realizzato nella John Hopkins University rivelò che tirando una rana in una pentola di acqua bollente, questa per forza di cose saltava fuori dalla pentola per poter sopravvivere. Se invece,  la rana veniva messa in una pentola di acqua fredda e man mano si riscaldava l’acqua della  pentola in maniera lenta ma costante, la rana diventava bollita.

DSC05947

Quando nella nostra vita mettiamo in atto un grande cambiamento , allo stesso modo della rana nell’acqua bollente, cerchiamo di scappare via il piu’ in fretta possibile tornando cosi’ nella nostra limitata area di confort.  Tenendo  a mente questo meccanismo e desiderando davvero ottenere un cambiamento reale,  dobbiamo mettere in atto piccoli, progressivi e costanti cambiamenti di cui non noteremo grandi risultati nell’immediato, invece nel tempo questi piccoli mattoncini ci porteranno a realizzare delle solide e stupefacenti  trasformazioni.

overthehedge-group

Allo stesso modo 7 persone singole che si trovano a formare un gruppo, con piccoli passi l’uno verso l’altro potranno fare enormi passi insieme verso il nuovo mondo.

About Jenny Bogiatto

2 Comments

  • Monica Sesana ha detto:

    Cara Jenny che bello leggerti mi piace mi hai fatto sentire lì insieme a voi a fare la spesa…. grazie per la storia della rana che già conoscevo ma che tu mi hai restituito da un punto di vista nuovo!
    Grazie grazie grazie

    che la Gioia sia sempre con tutti voi!

    Un caro abbraccio Monica 🙂

  • Federica Peruzzo ha detto:

    In bocca al lupo agli amici che ci precedono e un grazie di cuore a Jenny per il reportage e la bella storia della rana. Essendo una che tende a saltare, mi ricorderò che per bollirmi è meglio scaldare l’acqua pian pianino 🙂
    Baci
    Fede

Leave a Reply

Your email address will not be published.