La casa e il Feng Shui, il modo per attivare le giuste energie

collezione_cappellini.jpg

Sono iniziati i grandi lavori della nostra casa.
E’ il momento di rivedere la disposizione, inserire i nuovi articoli che abbiamo acquistato ed anche adattare il tutto alle nostre esigenze e ai nostri progetti che, come facciamo di anno in anno, sviluppiamo per iscritto durante l’estate.
Inizio nell’ aggiungere i nuovi pezzi alla mia collezione di cappellini. Ogni posto dove ci rechiamo ha così un suo oggetto che rimanda immediatamente ai ricordi emotivi che sono ad esso collegati. Il pezzo che sento che ha più colori emozionali è il cappellino di Anna Maria Island, usato per tutte i momenti di pesca, indimenticabili e molto divertenti.

Quindi, come da regola del Feng Shui, parto dall’ ingresso della casa ed entrando dalla porta rivedo distribuzione del flusso di energia svoltando subito sulla destra.
Si tratta di rivedere pezzo per pezzo tutta la casa.
Il risultato che ottengo verso la fine giornata mi soddisfa. Avendo un ingresso molto grande collegato ad un’ altrettando grande corridoio abbiamo deciso per la prima volta di dividerne il flusso creando una “porta” di suddivisione per aumentarne la parte iniziale e favorire lo sviluppo degli ambienti di tutta l’abitazione che sono collegati incosciamente ad ogni persona.

ingresso_corridoio.jpg
Una piccola uscita verso la nuova scuola di Raffaello e quindi lo spesone da Picard.
Guardo la mia città mentre aspetto Jenny e mi sento fuori luogo. E’ una sensazione che mi accompagna da quando sono rientrato e che ha amplificato ciò che percepivo prima di partire per gli Usa.

picard.jpg

Adoro la nostra casa e mi sento bene, mentre sento sempre più forte la sensazione che la storia della mia famiglia ha finito il suo percorso con Torino. Sarà un anno determinante per noi e penso che ci siano grandi cambiamenti all’ orizzonte per noi e per le persone che lavorano con noi.
Non so ancora bene cosa ma sono, come sempre, fiducioso che la vita mi saprà dare ciò che ci serve per il nostro cammino.
Dopo cena ci guardiamo tutti insieme alcune puntate di Spongebob, cartone animato che adoro, e poi mettiamo a nanna tutti i pargoli.
Un film per me e per Jenny, “Italians”, e poi anche noi dopo una sana lettura sprofondiamo nelle braccia di Morfeo.
Ci vogliono due lunghe dormite per recuperare le pochissime ore di sonno di questa settimana di lavoro.
Mi sento ancora sbilanciato, come se fossi a metà tra due mondi sia in ambito personale che professionale. Penso che avrò bisogno di tempo per abituarmi alla nostra vita miscelata tra Usa ed Italia.
Un piccolo costo emotivo e psicologico per un grande risultato.
Un grande adagio che uso sempre nella mia vita “Se vuoi ottenere qualcosa devi sempre sapere che c’è un prezzo da pagare ed essere pronto a saldarne il totale”.
Come diceva Totò….”e io pago!”

dan bogiatto

About dan bogiatto

Ideatore del metodo Business Family Engine, presidente e co-fondatore del Bogiatto Group, Dan Bogiatto, insieme a sua moglie Jenny, i suoi figli e tutta la famiglia intenzionale, ha votato la sua vita ad aiutare tutte le persone che lo desiderano a sviluppare e implementare l'impresa a controllo famigliare ottenendo un BUSINESS di successo INSIEME a una FAMIGLIA di successo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.