Jenny Space. In questi giorni ho avuto modo di ripensare al film Serendipity. Cercando il significato su Wikipedia, la sfera di cristallo dei giorni nostri dice che la  Serendipita’ e’ intesa come lo scoprire una cosa non cercata e imprevista mentre se ne sta cercando un’altra.

Unknown

Il concetto di Serendipita’ puo’ essere infatti esteso ad ogni cosa o persona che ci circonda. La differenza sta in quanto si e’ in sintonia con gli apparentemente casuali avvenimenti che accadono di continuo. Un paio di giorni fa, io rappresentavo una Serendipita’ per un task Hero.

DSC09607 2

Qualcuno non mi ha trovata, qualcuno mi e’ passato accanto senza accorgersene, qualcun’altro ha pensato di avermi incontrata per caso e, qualcun’altro ancora, si e’ acceso, anzi accesa, e si e’ accorto che rappresentavo la chiave del loro task.  Non fino in fondo ma gia’ in diversi aspetti. Eppure io ero sempre nello stesso posto e loro avevano gli stessi task. Quante volte puo’ accadere nella vita di sfiorare senza toccare, la chiave che apre la porta dei nostri sogni?

images

La chiave di realizzazione dei nostri desideri, non arriva annunciata da una raccomandata, sta a noi accorgerci dei segnali che ci circondano. Un vecchio magnifico detto ci dice che “La bellezza sta negli occhi di chi guarda”.

images-1

Allo stesso modo è la modalità di filtro che utilizziamo per percepire gli accadimenti, che aumenta o diminuisce le possibilità di riuscita dei nostri obiettivi.

Migliorare la modalità in cui percepiamo la vita è possibile e i risultati sono straordinari.

Semplice come bere un bicchier d’acqua.

half-full-glass

Secondo te e’ mezzo pieno o mezzo vuoto?
Io mi sono chiesta come si e’ riempito..ed ho imparato.

Jenny

About Jenny Bogiatto

One Comment

  • lucia merico ha detto:

    Bellissimo articolo Jenny.
    Comprendere come si è riempito il bicchiere è andare ben oltre la semplice, seppure difficoltosa, capacità di vederlo mezzo pieno. La Sorgente è ciò che alimenta la Vita e senza di essa nulla esisterebbe. Aprire gli occhi della mente serve a usare meglio gli occhi fisici per potersi accorgere della luna, invece di continuare a guardare il dito. Come sempre la giusta domanda porta alla giusta visione 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published.