Il Downshifting Più tempo e qualità alla nostra Vita

Jenny’s Space.  In America questo termine, soprattutto ora in tempo di crisi, ha assunto una notevole importanza. Da noi in Italia il termine è ancora poco conosciuto ma il messaggio che porta è universale.

Il downshifting rappresenta una vera e propria scelta di vita partendo da un concetto opposto a quello dell’economia classica. Di solito si pone l’attenzione alla massimizzazione del Profitto, qui l’impegno invece verte a massimizzare il Benessere. Uno degli obiettivi di questo percorso è quello di acquisire un bene prezioso, uno dei più ambiti: il tempo libero. Tempo da dedicare alla famiglia, ad aiutare i propri figli a crescere. Tempo da dedicare a se stessi e alle passioni tenute nel cassetto da tutta la vita.

fisherman-fishingLa partenza di questo percorso nasce dall’analizzare le voci del proprio bilancio famigliare e puntare il dito sulle spese inutili, concentrandosi su quanto è il denaro che ci necessita realmente per uno stile di vita all’insegna della libertà.  Si tratta comunque di investire ma in maniera diversa. Investiamo su di noi e sulla nostra famiglia, investiamo sul futuro dei nostri figli. Ci concediamo l’opportunità di crescere umanamente e di conoscere il mondo. Lavorare con il web aiuta moltissimo questo processo perchè si è più liberi di viaggiare e fare esperienze diverse, si ha più la possibilità di gestire il lavoro con maggior autonomia e proprorzionarlo alla propria vita. Penso proprio alle nostre esperienze di viaggio e a quanto sarebbe stato impossibile farle con una tipologia di lavoro tradizionale. Sul Downshifting si sono create vere e proprie comunity create da persone desiderose di scambiare le proprie esigenze e apprendere nuove informazioni. Vi è anche un libro in italiano che ben sposa questo argomento ed è “Adesso basta . Lasciare il lavoro e cambiare vita. Strategia di chi ce l’ha fatta”. Sono andata  vedermi la scheda e l’ho visto come un segno del destino, in quanto l’autore ha il mio stesso cognome, infatti si chiama Simone Perotti. Il concetto quindi è quello di vivere con semplicità, dando la priorità ai bisogni essenziali, tagliando il superfluo a favore di poter tornare padroni del proprio tempo. Chi segue questo stile di vita si chiama quindi downshifter,cioè la persona che torna padrone della propria sfera emozionale, mettendo in secondo piano gli ambiziosi traguardi di carriera a favore delle propria felicità.

surf_finalista

Il denaro piace e fa comodo, non sto qui a demonizzarlo, ci mancherebbe. Ci sono molte cose, infinite cose che il denaro può comprare e ce ne sono altrettante che come dice una famosa pubblicità non hanno prezzo. E’ bello fare un viaggio in un’isola esotica alloggiando in un grande albergo e cenando in un ristorante sul mare. Tutto questo ha un prezzo che non è solo quello del conto a fine vacanza. Ha un prezzo emotivo pesantissimo durante l’anno per raggiungere questo obiettivo. Io penso quindi che se sono in condizioni di andarci tranquillamente bene, ma se per farlo bisogna lavorare 14 ore al giorno per 10 mesi, dimenticando se stessi e la propria famiglia, forse è meglio staccare la spina prima, farsi un bel panino al salame e andare a mangiarlo al parco giocando a pallone. E’ bello lo stesso, ma soprattutto è infinitamente meno stressante. Nella versione cinematografica di Peter Pan, vi è uno strepitoso Robin Williams oberato dal lavoro,sempre al telefono, che ancora non ha scoperto di essere appunto Peter pan. La moglie una sera, dopo l’ennesima volta che lui non era stato davvero presente con i figli, gli dice una frase che non ho mai dimenticato” Ora sono loro a chiederci di stare sempre con loro, verrà un tempo in cui si stuferanno e toccherà a noi rincorrerli per stare insieme”.

peter_pan

About Jenny Bogiatto

One Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.