Il Denaro è magia nera o magia bianca? Una risposta incompleta

Libertà finanziaria, passive income, signoraggio e molto altro. Tanti sono stati i temi toccati da me in questi anni in relazione al denaro e alla sua effettiva possibilità di utilizzo in maniera più efficace ed efficiente rispetto a quanto ci insegnano, indirettamente, da quando nasciamo.

Screen Shot 2013-04-07 at 8.14.10 AM

La ricchezza, intesa nel suo più chiaro significato, di poter fare delle “cose” nella vita ma soprattutto di acquistare delle “cose” nella vita è sentimento comune e assai diffuso. Ho deciso quindi di andarci più a fondo sino a toccare il motivo per cui il denaro esiste e se può diventare qualcosa di più nella mente di ogni persona, qualcosa di più potente. Una comprensione più profonda. Il denaro oggi nella cultura sociale viene associato al male e a qualcosa che in qualche modo ha sporcato e sporca la bellezza delle relazioni umane. Quante volte abbiamo sentito le frasi “non toccare il denaro, è sporco” oppure ancora “lo ha fatto solo per soldi” o ancora “il denaro cambia le persone” o ancora “non posso permettermelo perchè non ho i soldi”? Sembra quasi che il denaro sia nemico dell’ essere umano e che possa bloccare elementi importanti quali generosità, affetto, comprensione, gioia e molto altro e che nel caso in cui affluisca in gran quantità possa far diventare le persone peggiori. Se poi lo associamo alla professione dei venditori allora diventa il nemico numero uno delle persone che diventano guardinghe verso qualcuno che per propri interessi (il denaro) sta cercando di rifilarti qualcosa. Vogliamo toccare la politica? Quanti credono che sia in atto una continua e costante strutturazione della realtà da parte dei politici e delle multinazionali atta a mantenere una cospirazione continua verso un incremento dei poveri e una crescita dei ricchi a discapito della media borghesia? Io per primo per moltissimo tempo. Sembra che il il denaro sia anche la causa principale per cui l’uomo sta distruggendo lo stesso pianeta che lo accoglie con una grettezza mentale simile a quella di un virus che non si rende conto di eliminare lo stesso ambiente che lo mantiene in vita. Corruzione è una parola che da il senso preciso a quello che molte persone credono essere il motivo per cui chi arriva ad un certo livello di potere invece di cambiare la società in meglio la usa a proprio favore. Al contempo il denaro nelle sue due forme principali, la moneta e la banconota, sembra avere una qualità magica e misteriosa.

Screen Shot 2013-04-07 at 8.15.39 AM

Oggi centinaia di milioni di persone in tutto il mondo sono pronte a dedicare la loro risorsa più importante (il tempo della loro vita) a fare lavori che non sono graditi al fine di ricevere in cambio una certa somma di denaro. Se proprio dovessi guardare il mondo sotto i fatti in evidenza allora dovrei concludere che il denaro è sicuramente magico ma la sua è, putroppo,  una magia nera e non bianca.Nel corso dell’ ultimo secolo sia l’approccio seguito dalla formazione occidentale che dai percorsi spirituali orientali è quello di spingerci a migliorare e cambiare il nostro modo di relazionarci con tale forma di energia cosa che ho fatto anche io sino ad ora e che continuo a fare in parte. Poi però mi sono chiesto se questa fosse la vera risposta o fosse solo una parte di essa. Come nella vita noi incidiamo direttamente nella realtà indifferentemente dal luogo e dalle persone che frequentiamo perché diventiamo creatori di ciò che abbiamo facendo da specchio di ciò che siamo così il mondo circostante fatto di persone che frequentiamo e ambiente in cui viviamo influenza ed incide profondamente su quello che siamo. E se la risposta fosse anche o addirittura nella creazione di un nuovo tipo di denaro, un nuovo tipo di moneta? E se la risposta fosse nella creazione di un nuovo sistema economico basato sui principi totalmente differenti?

E per te, oggi, quali emozioni rappresenta il denaro?

Screen Shot 2013-04-07 at 8.16.03 AM

dan bogiatto

About dan bogiatto

Ideatore del metodo Business Family Engine, presidente e co-fondatore del Bogiatto Group, Dan Bogiatto, insieme a sua moglie Jenny, i suoi figli e tutta la famiglia intenzionale, ha votato la sua vita ad aiutare tutte le persone che lo desiderano a sviluppare e implementare l'impresa a controllo famigliare ottenendo un BUSINESS di successo INSIEME a una FAMIGLIA di successo.

14 Comments

  • tita gobetti ha detto:

    Secondo me la Vita, in questi anni, ci sta proponendo l’ opportunità per una trasformazione alchemica. Visitando le nostre Terre Emotive Interiori ci troviamo faccia a faccia con i demoni del passato, con i condizionamenti individuali, con le egregore potenti della paura e della rabbia, con il piombo che ha appesantito le giornate e che ha annebbiato la vista di ciò che Siamo in Realtà.Maschere da sbucciare.Conchiglie con una perla dimenticata. La ricchezza non dipende dalla quantità di denaro che si ha MA da Scelte: io posso svegliarmi un mattino e decidermi di sentirmi ricca e grata a prescindere dal mio conto bancario. Ogni mio stato d’ animo dipende da me.Percepire questa Ricchezza Interiore e mantenerne la consapevolezza, prevede un duro Lavoro su di se’.La Pietra Filosofale che permette di trasformare il nostro piombo emotivo in oro, è la Presenza del Cuore, ricordarci che ogni evento è stato creato DA noi PER noi, per restituirci il
    nostro Stato spirituale dimenticato di regalità.
    QUESTA è Magia…Prima c’è un passaggio negli Inferi per poi salire al Cielo…anche se la Pace è GIA’ Qui Ora, io vivo il conflitto di ciò che CREDO di essere. Se il mio sistema nervoso non fonde prendendosi la responsabilità di Essere il creatore del mio strato di mondo, se smetto di lamentarmi e mi impegno ad amare ogni ombra che vedo “fuori” di me come parte di me, con pazienza e costanza…allora il mio piombo diverrà oro. E l’ Avere seguirà l’ Essere. Grazie per aver dato Spazio al mio pensiero.

  • […] articolo nasce prendo spunto da una mia riflessione a seguito della domanda sul denaro posta da Dan Bogiatto: “per te cosa rappresenta oggi il […]

  • Vittorio Laurito ha detto:

    Per me oggi il denaro rappresenta un bellissimo gioco con cui poter scambiarlo con beni o servizi.. Mi viene in mente il gioco che mi piace molto… monopoli dove con una strategia, una dose di coraggio e competenza con delle banconote posso comprare delle case con le quali posso creare ancora più denaro e comprare gli alberghi e creare ancora più denaro… Mi diverto e mi piace anche gestirlo infatti ogni mese divido i miei incassi nei 6 conti corrente/deposito on line divisi per competenza…
    Il denaro per me è uno strumento, una conseguenza infatti prima facevo lavori che non mi piacevano anzi mi facevano schifo per avere i soldi, mentre da più di un anno ho deciso di fare un’attività, un lavoro che mi piace, una passione, e poi avere il denaro 🙂

  • Tonino Pintus (SS) ha detto:

    Buonasera a tutti!
    Con le convinzioni limitanti sul denaro che citi nell’articolo sarà difficile raggiungere una ricchezza solida, si rischia l’autoboicottaggio.
    Di sicuro un buon modo di avere nuove convinzioni potenzianti sul denaro e sul successo è un corso come quello di Harv Eker, quest’anno ci ritornerò e lo consiglio a tutti perchè il suo principio “Diventi ricco aiutando gli altri” sta funzionando benissimo nella mia vita.

    Nell’articolo parli spesso di denaro e moneta, penso che la soluzione da trovare al nostro sistema finanziario parta da quelle parole, sta nel fatto che non esiste più denaro e moneta, noi scambiamo valuta a corso forzoso. è un sistema dove chi perde è chi risparmia perchè sta risparmiando numeri senza valore intrinseco e tutto, comprese le persone, prima o poi, rivela il proprio valore intrinseco.
    E purtroppo alle persone viene insegnato solo a risparmiare o a consumare, investire con profitto sembra cosa difficilissima, solo per pochi.
    Kiyosaki è molto chiaro sul risparmio e sul sistema finanziario nei suo libri e anche al Nac dove ha scritto alla lavagna “Savers are losers”.
    La soluzione da trovare non è solo al sistema finanziario sicuramente strutturato in maniera balorda, bisogna risolvere il problema dell’assimmetria informativa che c’è tra i giocatori al gioco del denaro, altrimenti credo che ci sarà sempre uno squilibrio forte tra ricchi e poveri.
    Buona Crescita a tutti! 🙂

  • Dan Bogiatto Dan Bogiatto ha detto:

    Quindi Tita, Vittorio, Tonino ed Alessandro come primi che avete risposto alla stimolazione e per questo vi ringrazio della importante partecipazione vi sottopongo una domanda da dibattito che potete continuare qui con i commenti su questo articolo.
    Se il denaro e il sistema economico fossero stati creati già in maniera viziata visto che l’effetto del sistema è quello di generare pochi ricchi e tantissimi poveri….dove sarebbe secondo voi l’errore da correggere?

  • Vittorio Laurito ha detto:

    Dipende 🙂 Dan, Se intendi l’errore da parte di chi ha generato il sistema… d’intuito scrivo che l’errore sta nel dare la possibilità ai poveri di diventare liberi finanziariamente. Errore perché se il denaro e il sistema servono per controllare le persone se il sistema stesso le permette di liberarsi finanziariamente queste non sono più sotto controllo e da persone libere sono pericolose per il sistema 🙂
    Hihihi come nel film Matrix dove le persone libere, scollegate da Matrix possono liberarne altre e o distruggere Matrix stessa.. hihihi e magari prima o poi un eletto si manifesta 🙂

  • Dan Bogiatto Dan Bogiatto ha detto:

    Ottimo Vittorio, ora sei parte del gruppo riservato su Facebook
    https://www.facebook.com/groups/denaromagiabiancamagianera/
    per il laboratorio a cielo aperto al fine di creare un sistema economico di abbondanza

  • Dan Bogiatto Dan Bogiatto ha detto:

    Grazie Tonino per il tuo commento
    Adesso fai parte del gruppo creato ad hoc in un cui come un laboratorio a cielo aperto si lavora sulla costruzione di un sistema economico, teorizzandolo prima di tutto e poi mandandolo in applicazione, per un sistema economico finalizzato all’ abbondanza
    https://www.facebook.com/groups/denaromagiabiancamagianera/

  • Dan Bogiatto Dan Bogiatto ha detto:

    Grazie Tita per il commento
    Adesso fai parte del gruppo privato in cui lavoriamo in un laboratorio a cielo aperto per la creazione di un sistema economico di abbondanza
    https://www.facebook.com/groups/denaromagiabiancamagianera/

  • Sandro Immacolato ha detto:

    Il denaro è sempre un argomento affascinante, fino a qualche tempo fa per me era un mezzo per avere, questo è l’insegnamento che riceviamo sin da piccoli, e nessuno ti insegna come utilizzarlo correttamente.
    Da qualche tempo preso consapevolezza che il denaro non è l’unico mezzo per avere,
    ho cambiato il mio modo di vedere, e lavorando con il denaro ho imparato che può lavorare per noi e non il contrario.
    Quindi il denaro ” magia nera o magia bianca ” ? Sarà sempre determinata dalla consapevolezza del modo in cui lo usiamo. Ciao a tutti ! 🙂

  • Giovanni Giacomelli ha detto:

    Argomento davvero molto importante quello del denaro,
    talmente importante e con effetti considerevoli nella vita di ognuno di noi che paradossalmente diventa un tabu’……..
    nella formazione tradizionale di istituzioni scolastiche o famiglia nulla ti viene insegnato di pratico ed utile a riguardo… niente di niente su come guadagnarlo gestirlo, spenderlo.
    Credo che se ci fosse piu’ attenzione a riguardo probabilmente le persone avrebbero meno problemi e sarebbero un po’ piu’ felici.
    Il cammino verso la felicità credo inizi sempre e comunque dalla consapevolezza e da informazioni corrette.
    Nell’ ambito del denaro credo che reperirle sia piu’ laborioso che in altri ambiti.
    Fortunatamente la vita dà le risposte giuste a chi si mette in viaggio ponendosi domande appropriate.

  • Dan Bogiatto Dan Bogiatto ha detto:

    In realtà se ci pensiamo a fondo, Giovanni, l’apparente non insegnamento è una educazione continua e costante indiretta atta a reiterare il sistema. Un modo molto più potente di trasferire una cultura dominante.
    Grazie per il tuo commento, ti aggiungo al gruppo privato su facebook in relazione a questo progetto 🙂

  • Dan Bogiatto Dan Bogiatto ha detto:

    Grazie per il tuo commento, Sandro, provvediamo ad aggiungerti al gruppo privato si Facebook dove si porta avanti il progetto 🙂

  • Chiara Bunino ha detto:

    Credo che il denaro sia nato come magia bianca, creato dalle persone per facilitare la vita delle persone. Come molti sapranno il denaro, o meglio la moneta, è nata per facilitare lo scambio di un bene o un servizio prodotto con un bene o un servizio desiderato. Pensate di tornare indietro nel tempo, e immaginate per esempio un vasaio che ha bisogno di uno strumento in ferro: va dal fabbro per richiederlo e in cambio gli offre uno dei suoi vasi, ma al fabbro non interessa perchè ne ha già uno ed è a posto così. Il vasaio a quel punto potrebbe o tornare a casa senza strumento o cercare qualcosa che interessa al fabbro, impiegando chissà quanto tempo. Pensate a che strumento utile invece è la moneta e di conseguenza il denaro: chiunque desidera ciò che produco lo scambia con la moneta/denaro e io posso scambiarla facilmente con ciò che desidero senza perdere tempo. Per questo motivo credo che il denaro è nato come magia bianca, per aiutare le persone e facilitarle nello scambio tra ciò che producevano e ciò che desideravano. Come ogni magia, potere o mezzo (come si preferisce definirlo) tutto dipende da come viene utilizzato. Mi viene da fare il paragone con l’energia nucleare. E’ stata sicuramente una grande scoperta! Se usata per far del male come bomba nucleare, può distruggere centinaia di vite e in modo più o meno metaforico, è la stessa cosa che può fare il denaro gestito in modo egoista. Allo stesso modo l’energia nucleare può essere usata per il bene e creare un’incredibile quantità di energia, anche qui però bisogna essere molto cauti e usarla con la massima consapevolezza, perchè il rischio che qualcosa di buono si trasformi in qualcosa di distruttivo è alto. Anche in questo lo paragono al denaro: è qualcosa che può essere usato per arricchire la propria vita e la vita delle persone a noi care o per aiutare persone in difficoltà, ma se non viene usato con consapevolezza e attenzione può distruggere la vita delle persone invece che arricchirla, magari perchè ci si dimentica che è un mezzo e non un fine.
    Mantenendo la metafora dell’energia nucleare mi viene da chiedermi: e se anche per il denaro ci fossero delle fonti di energia pulite e rinnovabili?

Leave a Reply

Your email address will not be published.