Jenny Space. In questi giorni ho avuto modo, piu’ volte, di pensare alle sincronicita’ che hanno il potere di modificare il nostro cammino. Spesso mi e’ capitato di pensare a momenti fondamentali del nostro percorso, senza i quali oggi la nostra vita sarebbe molto diversa. Potrebbe essere in meglio o in peggio , sicuramente totalmente differente. Dato che sono felice dei risultati che abbiamo raggiunto, mi piace pensare in maniera positiva a queste scintille di sincronicita’ che ci hanno portato fino a qui.

light_fairy_Wallpaper__yvt2

Di solito non si tratta di avvenimenti in apparenza grandiosi, si tratta di piccole apparenti coincidenze. Un ristorante scelto al posto di un altro in cui incontri una persona che sara’ fondamentale per il tuo futuro, un canale visto di sfuggita in cui intervistavano l’autore del libro poi che ti avrebbe stravolto la vita.

crossroads_full

Per noi una tessera fondamentale e’ stata l’acquisto da parte mia del settimanale Gioia,sul quale ho letto la pubblicita’ del primo corso di Anthony Robbins in Italia. di questi passaggi se penso ne trovo tanti, piccoli, apparentemente futili, in realta’ fondamenta invisibili del nostro cammino. E’ un gioco curioso andare a ritroso,

50869

come in quelle immagini  in cui una persona tiene in mano una rivista, la copertina della vista ritrae la persona stessa con la stessa rivista, e cosi’ via all’infinito finche’ siamo in grado di coglierne i particolari e ancora oltre fin  ove non saremo mai in grado di arrivare a vedere.

La-Profezia-di-Celestino

Se faccio un balzo ancora piu’ indietro tra i bivi del nostro cammino, trovo il libro La Profezia di Celestino, sicuramente uno dei piu’ forti segnali che abbiamo colto.

Possiamo fare un viaggio a ritroso nel tempo,

time_travel

e pensare cosa abbiamo fatto ancora prima di quell’evento, in realta’ ogni scelta e’ stata un apparente filo invisibile che ci ha portati fino a qui.

Quale e’ il passo piu’ importante? Quello che ci porta a tagliare il traguardo o quello che ci ha fatto calpestare  la linea di  partenza?

start

Questi sono i momenti che possiamo ricordare, i momenti in cui siamo in grado di identificare il momento esatto del nostro switch. Ci sono poi i tutti passaggi che non abbiamo colto, le porte che abbiamo solo sfiorato, i treni di cui non abbiamo neppure visto lo sbuffo di vapore. Infine ci sono i passaggi di cui siamo consapevoli che non riguardano noi, ma le persone che per un’ora, uno sguardo, un mese o un anno, hanno fatto o fanno parte della nostra vita. Siamo consapevoli dell’importanza del momento e speriamo che lo colgano, che ne siano consapevoli, che vadano oltre la nebbia del primo metro.

185711_10150124035823521_277064858520_6316856_5270900_n

Come i veri fotografi che per cogliere l’essenza della vita non intervengono mai, o quasi mai almeno,davanti alle scene che vogliono far vivere per sempre. Allo stesso modo e’ necessario che il flusso della vita venga portato dallo stato inconsapevole  a consapevole solo da chi ci sta nuotando dentro.

Unknown-3

Che il vento soffi clemente, tenendo a mente che il vento  e’ favorevole solo al marinaio che sa dove andare..

Jenny

About Jenny Bogiatto

3 Comments

  • Andrea Bogiatto - Coach a quattro zampe - ha detto:

    Pensa alla sincronicità degi eventi e che senza saperlo ho scritto qualcosa di analogo sul mio blog! E’ sacrosanto tutto ciò che hai scritto e a quanto la mia vita è piacevolmente cambiata. Oggi vedo cose e sento cose che prima non avrei neppure minimamente notato. E’ come se fossi stato miope e oggi ho finalmente le lenti per vedere tutto il mondo che mi circonda. La vita è davvero meravigliosa, nelle sue gioie e nelle sue sofferenze.

  • Lucia Merico ha detto:

    Stamattina mi sono svegliata e mi sembrava di non aver capito nulla della vita. Come sempre più spesso accade da quando ho intapreso la professione di spiritualcoach, la mente ha vinto il primo attimo di sconforto andando oltre e pensando alla possibilità di avere un intero giorno a disposizione per imparare cose nuove. E così è stato! Ho incontrato persone che mi hanno offerto questa possibilità.
    Leggendo ciò che hai scritto, Cara Jenny, ho pensato a quando è iniziato questo cammino, al momento in cui ho posato il piede sulla linea di partenza e a quante altre volte, tagliando il traguardo, ero pronta a ripartire di nuovo. Ho ricordato la sincronicità degli eventi che mi hanno fatto incontrare Daniele la prima volta e ai messaggi che, da allora, si sono allineati e che mi hanno portato fino a questo momento in cui scrivo … sincronicità, attenzione e volontà di partire. Ho ricordato l’apparente sofferenza che mi ha fatto scegliere di cambiare direzione nella vita e diventare ciò che sono adesso. Mi piace ricordare che ogni incontro è un incontro santo, benedetto da Dio 🙂 E anche tu, Jenny, fai parte di coloro che oggi hanno contribuito a far crescere la mia consapevolezza. Dio ti benedica 🙂

  • Salvatore Lucherino ha detto:

    Cara Jenny,

    Questo tuo messaggio mi arriva attraverso ‘un’altra’ persona e riflette esattamente ció che scrivi. Da un periodo a questa parte (tanto) cerco di stare piú attento ai ‘dettagli’ che cambiano il nostro mondo (mondo interno e di conseguenza, anche quello esterno). Sono ormai alcuni mesi che sto sperimentando un cambio… di sentimenti, e come conseguenza ho preso delle decisioni che ora mi stanno indirizzando ad una nuova vita… Molte persone hanno ‘paura’ del buio, di quello che non sanno, del cosa succederá e si dimenticano che dove c’é Luce non puó esistere il buio. Non si ricordano che il buio realmente non esiste. Il buio non é altro che la mancanza di LUCE… Le persone si dimenticano che non sapere cosa succerderá é una delle sfide piú belle che questa vita ci permette di sperimentare, visto che questa ‘incertezza’ si puó solo superare avendo FEDE in questo meraviglioso Universo… Lavoriamo sulla nostra FEDE, e la Luce splederá sempre nella nostra essenza, il buio non ci sará e di conseguenza faremo piú attenzione a questi meravigliosi ‘dettagli’ o ‘segnali’ che giorno dopo giorno si presentano davanti a noi… Con piccole cose, come, appunto, questo tuo messaggio…
    Jenny, considero che il passo piú importante é quello che ci fa partire e lo dico solo perché non ci sará mai una fine, un traguardo, visto che ogni traguardo non é altro che un’altro punto di partenza… Ogni passo é valido. Ogni giorno é un punto di partenza, ogni traguardo raggiunto é solo l’inizio di quello successivo…
    Ti rinngrazio, tanto… E ti auguro un proseguimento di settimana fantastico, pieno di ‘passi’, di partenze e traguardi, e di Fede…
    La Pace inizia con me.

    I wish you all Peace, beyond all understanding.
    Sal.

Leave a Reply

Your email address will not be published.