Facebook Community Page, il passo per creare lidi dove ricevere advertising

Qual’è la differenza tra le fan page di facebook e le community page? E, soprattutto, quale la differenza di uso e cosa cambia nel nostro modo di fare business? Queste sono le prime due domande che mi sono state rivolte dopo il lancio delle nuova pagine di Facebook.

Cominciamo dalla prima. Da una parte risultava chiara l’esigenza di consegnare le pagine ufficiali alle aziende che sono proprietarie del marchio e di conseguenza del brand lasciando però libera la community di poter seguire con interesse gli argomenti, i gruppi, le company, le idee per le quali si prova passione.

Attenti però al passaggio successivo. Se la Community Page diventa famosa, cliccata, con un seguito importante diventa di proprità della Community stessa (quindi, leggi, di Facebook)

A questo punto il gioco è fatto. L’aggancio a wikipedia e il traffico generato hanno profilato una serie di utenti pronti a ricevere pubblicità mirata, diretta e specifica per l’interesse. Non è infatti ancora chiaro se chi ha fondato la pagine mantenga o meno dei privilegi.

Questa mossa insieme al cambio del bottone “diventa fan” a “mi piace” rende veloce il click dell’ utente che a questo punto non ha remore di sorta nell’aderire. Pronti al cambio? Era già chiaro che i gruppi sarebbero andati a morire. Che cosa succederà alle nostre Fan Page? Come sempre espongo nei miei corsi live ricorda che tutto il lavoro che fai non è sul tuo sito, sul tuo dominio ma è di proprietà del sito sul quale stai lavorando.
Fai in modo quindi che tutto quello che fai sia un fiume che generi per far crescere il tuo lago e non quello di altri.

Sempre di più, ogni giorno che passa, è importante avere traffico diretto verso i terreni di nostra proprietà e questa aggiunta delle community page ne è un ulteriore conferma.

L’opportunità? Aprire le Community Page di maggiore interesse come traffico relativo all’ argomento di pertinenza del nostro business e coglierne i frutti sino a quando sarà fuori dal nostro controllo veicolando tale traffico verso i nostri lidi dove siamo autonomi e proprietari non solo dei messaggi ma della permanenza degli stessi in rete.

Medita sulla tua presenza in rete e chiediti se stai scrivendo, postando, aggiungendo materiale per far diventare grande la tua società oppure quella di qualcun’altro!

dan bogiatto

About dan bogiatto

Ideatore del metodo Business Family Engine, presidente e co-fondatore del Bogiatto Group, Dan Bogiatto, insieme a sua moglie Jenny, i suoi figli e tutta la famiglia intenzionale, ha votato la sua vita ad aiutare tutte le persone che lo desiderano a sviluppare e implementare l'impresa a controllo famigliare ottenendo un BUSINESS di successo INSIEME a una FAMIGLIA di successo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.