Direttamente dal World Business Forum; quando ascoltare e quando non ascoltare

Sono seduto in platea al World Business Forum. IL terzo relatore sta facendo il suo speach sul palco. La mia mente corre all’ impatto che ogni persona ha su chi la sta ascoltando. Ho fatto una scelta molto precisa nella mia vita personale e professionale di non ascoltare chi usa il linguaggio per lamentarsi senza che ve ne sia a seguito un’ attività costruttiva o di creazione. Ho deciso di tagliare in tutto e per tutto tale attività esterna e dare tutta la mia attenzione a chi parla per creare, per aggiungere valore, per definire passaggi che possono essere migliorativi. Sino ad oggi però non avevo ancora fatto una riflessione che mi consentisse di abbracciare anche gli interventi e i corsi a cui partecipo come spettatore od allievo. Oggi al World Business Forum, evento straordinario, che consente di gustare l’alternanza di speaker di altissimo livello mondiale, ho chiuso il cerchio. Questa mattina l’ intervento di Ram Charam è stato costruttivo, di livello, un’ emanazione di valore. Il secondo di Don Tapscott è stato molto bello, ho solo colto delle sfumature che tratterò prossimamente. Comunque tutto di valore.

Invece ho staccato l’audio e ho smesso di ascoltare Fukuyama perchè interpreta nella sua eccellenza il ruolo di Cassandra. Disgrazie, nero futuro, motivi per cui siamo e saremo colmi di problemi e tanto altro che dopo quindici minuti ha colmato il vaso. Quindi stacco tutto e mi dedico ad attività creative e di valore.

La prima è quella di aver realizzato che il semplice fatto che una persona abbia un ruolo importante, sia autorevole per i libri scritti o altro ancora non è per me sufficiente per permettere il passaggio di suggestioni di un futuro nero e difficoltoso.

Lascio passare solo ciò che crea valore visto che il passato è passato e che il futuro nel non esistere può essere generato per come noi crediamo che possa essere.

Police alto per Ram, pollice verso per Fukuyama.

dan bogiatto

About dan bogiatto

Ideatore del metodo Business Family Engine, presidente e co-fondatore del Bogiatto Group, Dan Bogiatto, insieme a sua moglie Jenny, i suoi figli e tutta la famiglia intenzionale, ha votato la sua vita ad aiutare tutte le persone che lo desiderano a sviluppare e implementare l'impresa a controllo famigliare ottenendo un BUSINESS di successo INSIEME a una FAMIGLIA di successo.

One Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.