Come distinguere i formatori e coach di “fumo” da quelli seri?

coach_fumo.jpg

Come fare a distinguere i formatori, i coach, i guru, gli esperti della crescita personale,comunicazione, del web, dell’ internet marketing e così via seri da quelli che stanno bleffando, da quelli che, nel dire comune, vendono fumo?
Questo argomento negli Stati Uniti è ancora più importante, profondo e di interesse essendo in una situazione dove di guru ne trovi quanti ne vuoi. Ti siedi sulla tua poltrona di casa e per errore ne hai appena schiacciato uno!
Scherzi a parte, mi rendo conto che qui è ancora più importante fare queste riflessioni.
L’offerta di materiale, libri, corsi, coaching è talmente vasta che se non hai un metro per scegliere rischi di buttare via tempo, denaro e aspettative.
Così in un ultimo incontro dove abbiamo consluso un accordo importante per un mio intervento sul social media marketing che terrò l’ ultima settimana prima di rientrare in Italia per una company che è leader negli Usa nel mercato immobiliare ho fatto alcune riflessioni che voglio condividere affinchè possano essere utili per chi, in maniera intelligente, ogni giorno si chiede come poter migliorare tramite il continuo apprendimento.
Ecco i tre punti
1 – Il professionista ha raggiunto personalmente (devono essere elementi verificabili in maniera tangibile) i risultati per i quali si presenta come persona atta ad insegnare ad altri?
2 – Il professionista è capace di insegnare in maniera efficace tali elementi? E’ un eccellente comunicatore? Saper fare e sapere insegnare sono due cose diverse.
3 – Gli allievi e le persone che seguono il metodo e il modello proposto e trasferito hanno ottenuto successo? Ognuno con la sua misura, ma hanno ottenuto dei miglioramenti significativi?

Se la risposta è affermativa a tutti e tre i punti la possibilità di errore è ancora presente ma diventa irrisoria e, per quanto mi riguarda, vale la pena di fare un investimento di tempo, denaro e risorse personali per poi poter, eventualmente, proseguire ed approfondire.
Così sto facendo anche qui negli Stati Uniti e ho così potuto sino ad oggi imparare, instaurare rapporti eccellenti e crescere in maniera importante.
Poi, come sempre, consideriamo che l’errore è sempre possibile (meglio sbagliare che non fare nulla) ma possiamo diminuirne la portata.

dan bogiatto

About dan bogiatto

Ideatore del metodo Business Family Engine, presidente e co-fondatore del Bogiatto Group, Dan Bogiatto, insieme a sua moglie Jenny, i suoi figli e tutta la famiglia intenzionale, ha votato la sua vita ad aiutare tutte le persone che lo desiderano a sviluppare e implementare l'impresa a controllo famigliare ottenendo un BUSINESS di successo INSIEME a una FAMIGLIA di successo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.